“La Sinistra” di Sansepolcro per un’articolazione delle tariffe più equa

“La Sinistra” di Sansepolcro per un’articolazione delle tariffe più equa
Commenti disabilitati su “La Sinistra” di Sansepolcro per un’articolazione delle tariffe più equa
Nuove Acque ha recentemente definito una serie di rincari diversificati a seconda delle diverse fasce di consumo: tra queste i maggiori aumenti si sono concentrati sulle fasce intermedie, prevedendo picchi massimi di rincaro anche del 23% (che alla fine dell’anno sono 90 euro!) per quelle famiglie che – al di là del numero effettivo dei componenti del nucleo domestico- consumano dai 150 ai 170 metri cubi d’acqua all’anno.
Paradossalmente, oltre questa fascia, gli scaglioni con consumi più elevati sono stati interessati da rincari più lievi. Innanzitutto, in linea con quanto sancito dall’esito referendario del 2011, chiederemo di predisporre un nuovo metodo di calcolo delle tariffe che preveda l’accesso gratuito a 50 litri di acqua potabile al giorno per cittadino, cioè che sappia garantire quella quantità minima di risorsa che sia l’ONU che il Parlamento Europeo hanno riconosciuto come diritto inalienabile di ogni persona.

http://www.valtiberinainforma.it/news/nuove-bollette-dell-acqua-gratis-i-primi-50-litri-di-acqua-al-giorno-e-rincari-su-base-individuale-per-chi-consuma-di-piu-la-proposta-de-la-sinistra-di-sansepolcro-per-un-articolazione-delle-tariffe-piu-equa-ed-ecologica