Commenti disabilitati su Il mio voto va rispettato!

NUOVE ACQUE DENUNCIA PER DIFFAMAZIONE IL PRESIDENTE DEL COMITATO: UN ALTRO BUCO NELL’ACQUA

Dopo quello fatto con la denuncia per diffamazione a mezzo stampa contro Emilio
Fiorini, combattivo componente del Comitato poi assolto pienamente dal Tribunale
di Perugia , la dirigenza di Nuove Acque fa un altro buco nell’acqua denunciando
per il medesimo reato Gianfranco Morini , Presidente del Comitato, ottenendo un
doppio rifiuto a procedere da parte del Tribunale di Arezzo.
L’accusa di diffamazione a mezzo stampa mossa da Nuove Acque al presidente del
Comitato Acqua Pubblica di Arezzo si è rivelata totalmente infondata. Su di essa si è,
infatti, espressa prima la Procura della Repubblica di Arezzo chiedendone
l’archiviazione perché le dichiarazioni rese da Morini nell’ambito di trasmissioni
televisive a diffusione nazionale, quali la Gabbia, e locali come quelle pubblicate dal
quotidiano online Arezzo Notizie, rientravano nel corretto diritto di critica. A seguito
di opposizione a tale richiesta di archiviazione, il GIP presso il Tribunale di Arezzo ha
poi rilevato che non vi era stato neanche alcun intento diffamatorio da parte del
Morini stesso nelle dichiarazioni rese nei confronti di Nuove Acque.
Il gestore del servizio idrico aretino, nel formulare le sue accuse e nel difenderle
dinnanzi alla magistratura si è avvalso di un rinomato studio legale milanese. A tal
proposito ci chiediamo se la parcella degli avvocati di Nuove Acque sarà inserita
nella voce di bilancio sotto il capitolo “spese legali” e, quindi, posta in bolletta e
fatta pagare ai cittadini o sarà, come a noi pare più giusto, addebitata alla dirigenza
che ha deciso questa improvvida azione legale contro il Comitato Acqua Pubblica di
Arezzo. Gli avvocati verranno pagati di tasca propria dall’A.D. Menabuoni, dal
Presidente Nannini e dali altri Consiglieri di Amministrazione ?
Siamo certi che alla nostra domanda non seguirà alcuna risposta da parte di Nuove
Acque, come nessuna risposta è seguita ad analoga richiesta relativa al processo per
diffamazione, sempre promosso da Nuove Acque, contro il Sig. Fiorini, conclusosi
con sentenza assolutoria del Tribunale di Perugia perché il fatto non sussiste.
Il nostro auspicio è che i Sindaci del comprensorio, in primis quello di Arezzo,
tramite i loro rappresentanti nel Consiglio di Amministrazione di Nuove Acque,
provvedano alla difesa degli interessi dei cittadini chiamando la dirigenza a pagare di
tasca propria le parcelle degli avvocati escludendo ricadute in bolletta per gli utenti.
26 maggio 2018 Comitato Acqua Pubblica Arezzo

Learn more »
Commenti disabilitati su NUOVE ACQUE DENUNCIA PER DIFFAMAZIONE IL PRESIDENTE DEL COMITATO: UN ALTRO BUCO NELL’ACQUA

Ricomincia la cuccagna! NUOVO BALZELLO NELLE BOLLETTE DELL’ ACQUA

Con un capolavoro di delibera degno di vincere il campionato delle supercazzole (Delibera 664/15- All.A -titolo 8- art.33) l’ ex AEEGSI (ora A.R.E.R.A) ha imposto la maggiorazione delle tariffe mediante l’introduzione in bolletta della nuova componente UI2 sui consumi d’acqua del 2018 (+0,027€/mc).

Per gli utenti aretini nel 2018 ciò costituirà un maggiore esborso di 380.000 € e per il milione e mezzo di utenti toscani 6.000.000 di euro da pagare in più.

A fine anno il montepremi della “lotteria Italia per Gestori” finanziato con i maggiori esborsi pagati dagli utenti ammonterà a 100 milioni di euro . Una vera cuccagna , ma per i gestori!

 

Ma basta!
Basta AEEGSI , basta A.R.E.R.A. , basta Autorità pseudo-indipendenti finanziate dai gestori.
BASTAAAAAA!!!!!
Urge che il nuovo Parlamento riporti il controllo e la regolazione dei servizi idrici nelle competenze del Ministero dell’Ambiente.
14 aprile 2018 Comitato Acqua Pubblica Arezzo

 

Learn more »
Commenti disabilitati su Ricomincia la cuccagna! NUOVO BALZELLO NELLE BOLLETTE DELL’ ACQUA
Commenti disabilitati su Comunicato Giornata Mondiale dell’Acqua 2018

Giustizia è fatta!

ESPONENTE DEL COMITATO ACQUA PUBBLICA ASSOLTO DALL’ACCUSA DI AVER DIFFAMATO NUOVE ACQUE : “IL FATTO NON SUSSISTE”.

Apprendiamo con soddisfazione che il 12 dicembre scorso il Giudice Monocratico del Tribunale di Perugia, Dr. Narducci, ha definitivamente assolto Emilio Fiorini , storico componente del Comitato Acqua Pubblica , dal reato di diffamazione a mezzo stampa per il quale era chiamato a rispondere a seguito della querela sporta nel febbraio 2012 dallo Stato Maggiore di Nuove Acque , guidato dall’ AD francese Jerome Douziech , per il contenuto di un articolo di stampa scritto da Fiorini fortemente critico nei confronti degli amministratori pubblici , dei sindacati, delle banche e delle politiche tariffario-finanziarie portate avanti dal management della società di gestione del servizio idrico ,allora presieduta dall’ex Sindaco di Arezzo Prof. Dott. Paolo Ricci.

L’assoluzione con formula piena “perchè il fatto non sussiste” mette finalmente la parola fine ad una vicenda che si trascinava da anni per aule di Tribunale, con gran dispendio di tempo e di denaro per viaggi e patrocinii legali , seppure fosse stata originata da una denuncia rivelatasi del tutto inconsistente .

Viene naturale chiedersi come possa il CdA di una azienda a prevalente capitale pubblico autorizzare in simili casi il ricorso alle vie legali che poi , come è ovvio che sia, producono ricadute in termini negativi per le casse aziendali.

Meglio sarebbe sopportare le critiche anche pungenti , confutarle se ce n’è motivo, ma evitare il ricorso a quell’ odioso “ti querelo!” che molto spesso denota la voglia sottesa di tacitare le voci scomode.

Ancora una volta chiediamo, come per le sanzioni comminate a suo tempo a Nuove Acque dall’ Autorità nazionale competente in materia di servizi idrici , così come per le spese legali che la società ha dovuto risarcire agli utenti per le numerose cause civili perse, che tali costi non vengano fatti ricadere sulle spalle dei cittadini-utenti ma li paghino di tasca loro i maggiorenti della Società.

Arezzo, 24 febbraio 2018 Comitato Acqua Pubblica Arezzo

Learn more »
Commenti disabilitati su Giustizia è fatta!