Il Comitato Acqua Pubblica Arezzo per le elezioni comunali aretine

Dopo tanti anni di battaglie e di mobilitazione abbiamo dovuto concludere che la politica, quella che occupa e dirige le Istituzioni, è sorda ad ogni istanza che proviene dal basso. Certamente ciò riguarda la gestione del servizio idrico dove persino l’esito del referendum è rimasto lettera morta. Nel 2011 il 96% dei cittadini si è espresso per la gestione pubblica e senza profitto dell’acqua? La risposta della politica in questi 4 anni è stata l’esatto contrario: maggior peso dei privati e più profitti, accompagnati da continui ed ingiustificati aumenti di tariffe.

Ma non è un problema che riguarda solo l’acqua. In generale la cosa pubblica (rifiuti, trasporti, scuola, gestione del territorio etc.) invece di essere gestita nel solo interesse e secondo i soli voleri della comunità viene spesso amministrata per il tornaconto di pochi e contro il comune sentire della cittadinanza.

E’ evidente che abbiamo un problema di funzionamento del sistema democratico. Ormai da tempo i partiti non sono più in grado di assolvere la funzione per la quale esistono: interpretare le istanze dei cittadini e trasferirle nell’amministrazione quotidiana.

Riteniamo che questo vuoto democratico possa essere sanato solo con la partecipazione diretta dei cittadini alla gestione della cosa pubblica. Basta deleghe a partiti ormai lontanissimi dalle cose reali! Basta affidarsi a leader, carismatici o meno! Basta abbandonarsi all’astensionismo e al disinteresse! E’ l’ora della partecipazione diretta e senza mediazioni dei cittadini auto-organizzati.

Per questo abbiamo deciso di presentarci alle elezioni, con l’obiettivo di avere un consenso elettorale tale da stimolare altri cittadini auto-organizzati a seguire il nostro esempio. Solo così, infatti, si potrà attuare la più importante riforma necessaria a questo Paese: ristabilire la regola democratica secondo la quale il governo è espressione della sola volontà collettiva di un popolo o di una comunità.

Marzo 2015

Comitato Acqua Pubblica di Arezzo

(bozza di programma in allegato)

programma_preliminare_pdf

1538902_742940552396934_8013174327630888643_n

Learn more »
Commenti disabilitati su Il Comitato Acqua Pubblica Arezzo per le elezioni comunali aretine
Commenti disabilitati su Ancora sentenze del Giudice di Pace sulla depurazione – 22 gennaio 2015

Sentenza del Giudice di Pace di Arezzo sul profitto del gestore

notizie_acqua1Con due sentenze l’11 ottobre 2013 il Giudice di Pace di Arezzo dà ragione al Comitato Acqua Pubblica di Arezzo. In sostanza il Giudice stabilisce che dopo l’esito referendario del giugno 2011 il gestore deve togliere dalla tariffa la quota della “remunerazione del capitale investito” più comunemente conosciuta come “profitto” che nel servizio idrico aretino corrisponde a circa il 12,8% del totale della tariffa. Il Giudice di Pace condanna Nuove Acque anche al pagamento delle spese di legali. Nuove Acque continua – anche dopo la sentenza – ad applicare la quota di profitto a tutti gli utenti; per tale motivo parte la campagna di obbedienza civile attraverso la quale gli utenti in modo autonomo decurtano dalla bolletta la quota di “profitto” e versano al gestore solo la parte rimanente.

Sentenza remunerazione capitale investito

Learn more »
Commenti disabilitati su Sentenza del Giudice di Pace di Arezzo sul profitto del gestore

Approfondimenti e studi vari sulla società Nuove Acque

Inseriamo qui alcuni approfondimenti relativi alla Società per Azioni Nuove Acque:

1) Storicamente iniziamo da una relazione del 2003 dell’allora presidente dell’organismo di controllo ATO4, Carlo Schiatti:

Relazione Schiatti 2003


2) poi vi cinsigliamo di leggere attentamente la prima relazione della ragioneria dello stato, Ministero delle Finanze Pubbliche, che approfondisce i primi anni di gestione:

Relazione Ragioneria dello Stato – Ministero Economie e Finanze 2006


3) L’università Luiss, tramite un dottorato di ricerca della Dott.ssa Melis ha approfondito la società sotto l’aspetto del primo Project Finance nel settore idrico in Italia:

Dottorato di Ricerca – Luiss University


4) Un nostro riassunto elaborato a proposito del finanziamento di Nuove Acque:

Riassunto sul Project Finance


5) Un nostro riassunto relativo ai Patti Parasociali della società mista a maggioranza pubblica Nuove Acque:

Riassunto Patti Parasociali


Learn more »
Commenti disabilitati su Approfondimenti e studi vari sulla società Nuove Acque

Sentenza del Giudice di Pace di Arezzo sulla depurazione

Nuove Acque (e in genere anche gli altri gestori) ritiene che gli utenti hanno diritto al rimborso del canone di depurazione non dovuto tornando indietro per 5 anni dalla data della nota sentenza della Corte Costituzionale 335/2008. Il Giudice di Pace di Arezzo ha sancito – invece – con più sentenze ripetute nel tempo che il diritto al rimborso è per 10 anni.

Sentenza depurazione 342-2013

Sentenza Corte Costituzionale n. 335 del 2008

Learn more »
Commenti disabilitati su Sentenza del Giudice di Pace di Arezzo sulla depurazione