Approfondimenti e studi vari sulla società Nuove Acque

Inseriamo qui alcuni approfondimenti relativi alla Società per Azioni Nuove Acque:

1) Storicamente iniziamo da una relazione del 2003 dell’allora presidente dell’organismo di controllo ATO4, Carlo Schiatti:

Relazione Schiatti 2003


2) poi vi cinsigliamo di leggere attentamente la prima relazione della ragioneria dello stato, Ministero delle Finanze Pubbliche, che approfondisce i primi anni di gestione:

Relazione Ragioneria dello Stato – Ministero Economie e Finanze 2006


3) L’università Luiss, tramite un dottorato di ricerca della Dott.ssa Melis ha approfondito la società sotto l’aspetto del primo Project Finance nel settore idrico in Italia:

Dottorato di Ricerca – Luiss University


4) Un nostro riassunto elaborato a proposito del finanziamento di Nuove Acque:

Riassunto sul Project Finance


5) Un nostro riassunto relativo ai Patti Parasociali della società mista a maggioranza pubblica Nuove Acque:

Riassunto Patti Parasociali


Learn more »
Commenti disabilitati su Approfondimenti e studi vari sulla società Nuove Acque

Sentenza del Giudice di Pace di Arezzo sulla depurazione

Nuove Acque (e in genere anche gli altri gestori) ritiene che gli utenti hanno diritto al rimborso del canone di depurazione non dovuto tornando indietro per 5 anni dalla data della nota sentenza della Corte Costituzionale 335/2008. Il Giudice di Pace di Arezzo ha sancito – invece – con più sentenze ripetute nel tempo che il diritto al rimborso è per 10 anni.

Sentenza depurazione 342-2013

Sentenza Corte Costituzionale n. 335 del 2008

Learn more »
Commenti disabilitati su Sentenza del Giudice di Pace di Arezzo sulla depurazione

Scarica i bilanci di Nuove Acque SpA e Project Finance


BILANCI

Qui puoi scaricare tutti i bilanci annuali della società per azioni Nuove Acque: scarica l’anno

1999   2000   2001   2002   2003   2004   2005  2006   2007   2008   2009   2010    2011    2012   2013

E ricordati, nel 2005 è stato fatto il primo Project Finance in Italia nel settore idrico. Nei bilanci trovi il piano del finanziamento ed il suo andamento.


PROJECT FINANCE

  1. Qui trovi un nostro breve riassunto relativo al Project Finance: scarica

  2. Inoltre, il Project Finance e lo studio approfindito della società Nuove Acque è stata oggetto di un Dottorato di Ricerca della Università Luiss (Dott.ssa Melis). Questo studio analizza in particolare l’aspetto finaziario della società correlato al piano di investimenti programmati, le conclusioni dello studio Melis sono le seguenti:

L’importo rilevabile, in base alla previsione sugli investimenti dell’ATO 4 “Alto Valdarno”, è di circa 25 euro pro-capite.

La media nazionale di investimenti nel settore idrico dal 1985 al 1998 è stata pari a 830.000 lire pro-capite, ovvero circa 31 euro pro-capite l’anno300. Tenuto conto del tasso di inflazione effettivo dal 1985 ad oggi e di quello previsto fino al 2023, risulta che l’ammontare degli investimenti del Piano d’Ambito dell’ATO 4 sarebbe pari in termini reali a un valore inferiore alla metà della media italiana registrata nel periodo di tempo sopra indicato.

Scarica qui lo studio Melis dell’Università Luiss su Nuove Acque S.p.A.


 

Learn more »
Commenti disabilitati su Scarica i bilanci di Nuove Acque SpA e Project Finance

Deposito Cauzionale

Più di 1000 utenti hanno contestato, non pagandolo, questo ulteriore balzello che è palesemente illegittimo essendo stato introdotto unilateralmente da Nuove Acque S.p.A., al solo scopo di “far cassa” e incamerare stabilmente qualche milione di euro, a costo zero.

Qui di seguito troverai i vari moduli relativi alla campagna: No, al deposito cauzionale!

1) scarica il modulo di constestazione Cauzione

2) ti arriverà una risposta generica alla prima constestazione (vedi qui la Risposta Nuove Acque su Cauzione) alla quale dovrai ribattere con il modulo di adesione alla campagna No al deposito cauzionale, dove comunicherai al gestore che pagherai la bolletta detratta della quota relativa al deposito cauzionale:

scarica qui il Modulo adesione No alla Cauzione.

Non rimane che recarsi alle poste e pagare la bolletta detratta della voce Deposito Cauzionale:

3) scarica il Bollettino Deposito Cauzionale precompilato

Per semplificare il tutto, i nostri sportelli sono a vostra disposizione, sia per aiutarvi nella compilazione che per consegnare le raccomandate a mano.


Learn more »

Commenti disabilitati su Deposito Cauzionale

La campagna di Obbedienza Civile: togliamoci il profitto dalla bolletta!

Aderendo alla campagna intendiamo Obbedire alla legge vigente scaturita dopo l’esito del referendum abrogativo nazionale del 2011 (Decreto Presidente della Repubblica n° 116/2011).

 

logoConsiste nel pagare le bollette, relative ai periodi successivi alla data sopracitata, dopo averne detratto la componente “profitto”. Non si tratta di disubbidire ad una legge ingiusta ma di obbedire alle leggi in vigore, in conseguenza all’esito referendario. La campagna obbedienza civile leggittima una forma di democrazia dal basso, auto-organizzata, che risponde all’evidente crisi della democrazia rappresentativa.

Quindi nel pieno rispetto della volontà popolare gli utenti detraggono dalla propria bolletta la quota inerente la componente della remunerazione del capitale investito (=profitto). La percentuale da detrarre per il 2015 è il 13% del totale da pagare della bolletta emessa da Nuove Acque S.p.A.


COME SI PROCEDE

E’ semplice. Prima di “detrarre” la componente relativa al “profitto” dalla bolletta è bene comunicare l’intenzione di obbedire alla legge, sia al gestore che all’Autorità Idrica Toscana, tramite una raccomandata R/R. Basta quindi compilare il modulo adesione Obbedienza Civile inserendo il codice cliente (lo trovate in bolletta) e le generalità dell’intestatario del servizio idrico.

scarica il modulo adesione Obbedienza Civile

e dopo aver aderito e detratto dalla bolletta la voce relativa al “profitto”, il gestore vi risponderà con una comunicazione generica, alla quale potete ribattere con il seguente modulo:

scarica il modulo risposta a Nuove Acque (dopo adesione)

a questo punto non rimane che recarsi presso un uffico postale e pagare il bollettino ricalcolato (-13%) Obbedendo alla legge in vigore:

scarica il bollettino postale precompilato

Per semplificare il tutto, i nostri sportelli sono a vostra disposizione, sia per aiutarvi nella compilazione che per consegnare le raccomandate a mano.


Inoltre qui puoi scaricare una delle sentenze del Giudice di Pace di Arezzo sulla remunerazione del capitale investito che abbiamo vinto:

Sentenza Remunerazione GdP Arezzo 2013


 

Learn more »
Commenti disabilitati su La campagna di Obbedienza Civile: togliamoci il profitto dalla bolletta!