Commenti disabilitati su Arezzo non è seconda a nessuno , perbacco!

Pinocchio ad Arezzo

PINOCCHIO d’ORO
A Nuove Acque dovrebbe essere assegnato il “Pinocchio d’oro” per la colossale bugia insita nella nota di replica che stasera ha affidato a Teletruria per controbattere alla nostra accusa per cui i fatti sconfessano quanto da loro stessi annunciato tre mesi fa e cioè che le utenze morose non sarebbero state sottoposte alla sospensione totale del servizio , bensì sarebbe stata loro mantenuta comunque l’erogazione dell’acqua , per due mesi, seppure con flusso minore.
Non sappiamo chi sia l’addetto che ha il compito di tener d’occhio web, stampa e TV locali per poi rispondere con qualche panzana come quella sparata stasera , ma ci viene il sospetto che l’abbiano assoldato dopo una attenta selezione tra esperti conoscitori della più nota opera collodiana.
Secondo costui solo uno dei sette utenti che sono stati sottoposti alla limitazione del flusso avrebbe avuto problemi (tradotto: rimasto senz’acqua ) ma la causa non sarebbe da addebitare al congegno che un operatore di Nuove Acque gli ha inserito nell’allacciamento non consentendo il passaggio dell’acqua, NO , macchè, il vero motivo è un altro: l’impianto dell’utente era difettoso.
Perbacco, avrà pensato chi seguiva il Tg di teletruria, ma allora gli altri sei utenti fatti oggetto della limitazione di flusso sostengono una cosa non vera se affermano che dopo l’applicazione della cosiddetta “lente idrometrica calibrata” nei loro contatori non arrivava più l’acqua ai loro rubinetti .
Eh no! Le cose stanno come abbiamo detto noi e l’abbiamo potuto appurare direttamente nelle case di due degli utenti colpiti ieri dall’indebito provvedimento ( entrambi della zona Marco Perennio) : a nessuno dei due arrivava acqua in casa.
E siccome le bugie hanno le gambe corte , sfidiamo uno qualunque dei responsabili di Nuove Acque a venire con noi, in compagnia di operatori di almeno una Tv locale a constatare di persona, in casa di un utente di via Monte Bianco assoggetto al provvedimento, per vedere chi dice il vero .
Appuntamento per domani alle 15 in Via Monte Cervino davanti all’ufficio commerciale di Nuove Acque .
 
14 marzo 2017 – ore 23,15
Comitato Acqua Pubblica Arezzo
Learn more »
Commenti disabilitati su Pinocchio ad Arezzo

Nuove Acque e la proposta indecente

SFACCIATA  PROPOSTA  DI NUOVE ACQUE : ALTRI AUMENTI DELLE TARIFFE  E RICHIESTA DI PROROGA DELLA CONCESSIONE. VIA LIBERA DAI SINDACI , CON UNA SOLA ECCEZIONE: SANSEPOLCRO.

Con l’opposizione ferma e determinata del rappresentante del Comune di Sansepolcro , lunedì 11 luglio ad Arezzo , in sede di Conferenza Territoriale 4 ,  si è consumato l’ennesimo e tristo spettacolo di sindaci e assessori da loro delegati  che hanno prestamente  approvato un ulteriore aumento delle bollette dell’acqua : + 19,6%  per il  quadriennio 2016 – 2019 .

Questo avviene dopo che, già dal 1° gennaio di quest’anno , famiglie e imprese hanno dovuto sopportare  sostanziosi rincari , che per la stragrande maggioranza degli utenti hanno superato anche la soglia del 20%  rispetto alle tariffe pagate nel 2015.

Per sovrappiù  sindaci e assessori , con il voto contrario di quello di Sansepolcro,  hanno colto l’occasione per dichiararsi favorevoli alla proposta di allungamento di due anni e mezzo della concessione – da giugno 2024 a dicembre 2026 – proposta avanzata da Nuove Acque con il solito beneplacito dell’apparato tecnico dell’Autorità di Ambito: i burocrati superpagati dell’A.I.T.

Dunque per gli utenti, quest’anno,  prima le bollette sono rincarate del 20% , poi  il rincaro ridotto al 15%  a seguito della denuncia del Comitato sulla “stangata firmata dai sindaci” ma ora , con le nuove tariffe 2016-2019 ,  l’incremento viene riportato al 19%  , partendo ovviamente da gennaio. Come in una sorta di “gioco dell’oca”  prima si avanza di 20 punti, poi si arretra di 5 ma subito dopo si recupera avanzando di 4  : una pantomima veramente stucchevole e irriguardosa nei confronti di cittadini e imprese.

Riguardo poi all’impegno che i sindaci  si sono presi circa la proroga della concessione , accogliendo l’idea con favore e dichiarandosi pronti ad approvarla – magari prossimamente – non possiamo che dichiararci  stupefatti e indignati da  cotanta impudenza.

Pertanto, dando avvio  a tutti i necessari e possibili  approfondimenti sulla documentazione fornita ai sindaci -attraverso l’AIT – da Nuove Acque, il Comitato lancia un forte e accorato appello a cittadini,  famiglie e imprese perchè si mobilitino per far sì che quanto deciso in quello che è il primo livello decisionale – Conferenza territoriale- venga rivisto e modificato dai sindaci , prima dell’Assemblea AIT indetta per il  22 luglio,  tenendo nel dovuto conto la volontà e l’interesse  dei cittadini .

Se c’è bisogno di tempo per le opportune valutazioni tra sindaci e rappresentanti di  cittadini e imprese – e ce n’è – che venga rinviata l’Assemblea, per il tempo che occorre.

I cittadini sono stufi di far fare profitti con l’acqua  – un bene primario pubblico , quindi loro –  ai soci privati (francesi o romani)  di Nuove Acque, perciò  nessuna proroga della concessione e  intanto non venga approvato nessun  ulteriore  aumento delle tariffe!

Arezzo 13 luglio 2016                       Comitato Acqua Pubblica Arezzo

Learn more »
Commenti disabilitati su Nuove Acque e la proposta indecente